CHIAMA +34 635.631.938 / +34 635.632.009

Home » Diario di trasferimento » Gran Canaria tre anni dopo

Gran Canaria tre anni dopo

GRAN CANARIA TRE ANNI DOPO

Carissimi lettori, sono passati tre anni dal nostro arrivo in Gran Canaria!La mia attività mi porta via un consistente quantitativo di tempo e non sono riuscita più ad aggiornarvi sulla situazione della vita sull’isola. Vorrei comunque ringraziarvi per aver continuato a seguire il blog e per i molteplici commenti, chiamate e mail che sono pervenuti. Attraverso questo blog ho avuto il piacere di conoscere anche molti di voi. Alcuni sono riusciti nel trasferimento, altri hanno lasciato Gran Canaria dopo qualche tempo. Altri sono in procinto di trasferirsi o stanno prendendo informazioni per un futuro trasferimento!

Ho deciso di continuare il racconto di questa bellissima avventura che abbiamo intrapreso più di tre anni fa, una avventura impegnativa, che ha permesso di renderci più forti e determinati e che lascia in noi, ogni giorno che passa, un arricchimento di esperienza.

Mi rivolgo a coloro che sono in procinto o vorrebbero trasferirsi a Gran Canaria, a coloro che non conoscono niente di questo posto, a coloro che magari hanno fatto la prima vacanza e che ne sono rimasti affascinati. Parto dicendovi che Gran canaria ha il suo fascino, che sicuramente, se vi avete messo piede starete dicendo è il posto che fa per me (questo è successo anche a noi 4 anni fa), ma che come ogni posto nel mondo anche in questo contesto vi sono i pro e i contro. Andiamo a vedere cosa è cambiato in questi anni di vita!

LA CASA:

 

Se sei in procinto di trasferirti la prima cosa che ti accingerai a fare è la ricerca di una casa in affitto. In questi tre anni la situazione immobiliare è cambiata moltissimo. L’economia dell’isola ha avuto una grande scossa in quanto è stata presa d’assalto da ogni provenienza europea. L’isola dei prezzi bassi che si decantavano 5 anni fa non esiste più da tempo. Con il muoversi dell’economia il primo settore ad aver avuto uno sostanzioso rincaro è proprio quello immobiliario. Se fino a 4 anni fa, in zona turistica, potevi accedere a piccoli appartamenti o bungalow con 450€ mensili spese incluse, oggi nella stessa zona e stesse abitazioni pagherai €750 con spese escluse. In zone residenziali potevi trovare piccoli appartamenti per 320€ oppure appartamenti anche da 3 camere da letto per 450€. Oggi 500€ ti costa quello piccolo e 700€ quello grande

Quindi parti preparato, contando che dovrai avere una quota abbastanza sostanziosa per affrontare le prime spese. Metti in conto che arrivi da un paese straniero e che i proprietari ti affidano casa loro chiedendo delle garanzie. Se sei pensionato, quindi con reddito dimostrabile non avrai tanti problemi, se sei un lavoratore potrebbero chiederti dai sei mesi anticipati, in alcuni casi anche un anno. A suo tempo noi non avemmo di questi problemi, con l’andare del tempo hanno introdotto questo tipo di garanzie. Se ti trasferisci con il o i tuoi amici a 4 zampe , la ricerca sarà più difficoltosa, armati di tanta pazienza! Ti consiglio, prima di affrontare un trasferimento con loro, di venire da solo, trovare casa e poi potrai portarli con te! Essenzialmente era già difficile 3 anni fa, ora direi che è peggiorato!

LE TASSE PER I LAVORATORI AUTONOMI:

La situazione tasse direi che per noi lavoratori autonomi è migliorata! Oggi chi volesse aprire una attività come autonomo potrà godere dell’esenzione sulla IGIC (IVA) fino ad un fatturato di 30000€. Sembrerebbe che il governo stia discutendo una agevolazione migliore per l’anno che verrà , portando l’esenzione fino a 50000€ di fatturato. Sono rimaste invariate le tasse IRPEF che si pagano trimestralmente, cioè il 20% sull’utile. Vi ricordo, che a differenza dell’italia, qualunque cosa sia inerente alla vostra attività è deducibile. Per farvi un esempio prendiamo in esame la mia attività Agenzia Immobiliare: portiamo in detrazione tutte le bollette del telefono (compresi i cellulari), bollette luce, bollette acqua, comunidad, affitto ufficio, benzina, riparazioni sull’automobile, compere di cancelleria e computer, pubblicità varia, portali internet inerenti alle immobiliari. Altra miglioria è la seguridad social (INPS) A differenza di quando cominciammo noi oggi un autonomo pagherà la seguridad social con quota di circa 64€ mensili per dodici mesi, i successivi sei mesi circa 135€ ogni mese, altri sei mesi circa 187€ ogni mese e poi si andrà a regime pieno con 287€ ogni mese.

INVESTIMENTI IMMOBILIARI E TASSE:

La prima domanda che viene fatta da chi investe su immobili in Gran Canaria! Ma quanto pago di tasse? Dopo l’acquisto di un immobile serviranno circa 600€ per il notaio, il 6,5% sulla quota denunciata sull’atto notarile per l’agenzia delle entrate, dai 200€ ai 350€ di registrazione immobile (dipende dal comune in cui si compra) e circa 690€ per la gestoria che segue il pagamento di ognuna di queste, quindi siamo intorno al 8% in totale.

Una volta acquistato e preso possesso dell’immobile, ogni anno si pagherà la IBI (IMU) e la basura (immondizia). La IBI va in base ai comuni e al valore catastale dell’immobile (VALORI BASSISSIMI) e per il momento ho notato che nei vari comuni del sud di immondizia di paga €30 ogni 6 mesi. Ovviamente in base a dove si è scelto di acquistare vi saranno da pagare ogni mese, il condominio (tra i 60€ fino ai 250€ mensili), l’acqua (in base ai consumi dai 20€ ai 45€ bimestrali) e la luce (in base ai consumi dai 24€ ai 50€ mensili).

Annualmente o trimestralmente (se non si è residenti fiscali in Gran canaria), vi saranno le dichiarazioni dei redditi da effettuare. Le dichiarazioni sia per residenti che non residenti sono al 19% e sempre sul valore catastale del immobile e in base alla rendita (affitti) che l’immobile a percepito.

Per qualsiasi approfondimento per investimenti potete contattarmi tranquillamente e visitare il nostro sito immobiliare F&M Property

LA SPESA QUOTIDIANA

con la ripresa dell’economia di Gran Canaria non potevano mancare i rincari sulla spesa quotidiana, la benzina e sigarette. Sicuramente non saranno a parità di molte zone italiane, ma purtroppo il rincaro rispetto 3 anni fa si sente! Mi ricordo che andando al mercadona o HiperDino non spendevamo più di 30€ per prodotti di prima necessità compresi il pesce che a casa mia manca veramente poco. Oggi non usciamo dal supermercato con meno di 40€ per volta!

La benzina costava 0,92€ al litro oggi costa 1,10€, sempre poco rispetto l’Italia però è salita anche lei. Le sigarette le pagavo 19,75€ a stecca  oggi 23,75€ . Mini aumenti un po su tutto che sembra non incidano molto e invece no!

Per il momento rimangono invariate le spese per mantenere un’automobile, bollo e assicurazioni , sempre niente in confronto l’Italia.

LA VIVIBILITÀ IN GRAN CANARIA

Trovo che anche la vivibilità in Gran Canaria sia cambiata di un tantino. I trasferimenti sono stati dal 2015 fino al 2017 finito veramente di massa! Oggi se vivi in capitale e lavori nel sud in autopista ti sembrerà di essere sul grande raccordo anulare di Roma o sulla tangenziale di Milano! Code infinite dal aeroporto fino in città, incidenti stradali di tutto e di più!

Più volte mi è stato detto: ho preferito cercare casa in zona residenziale per il costo più basso, però alla fine dei conti lavoro in zona turistica, ed oltre ad essermi stufato di fare avanti e indietro, era la stessa cosa se pagavo quei 200€ in più di affitto per via dei costi benzina e manutenzione dell’auto!

Quello che invece non è cambiato è la sicurezza nel vivere in Gran Canaria! Per lo meno, noi in zona turistica non vediamo delinquenza e come sempre la polizia è molto attenta. Ultimamente siamo in giro anche di sera tardi in Las Palmas e anche la città, pur essendo grande e multietnica la trovo al quanto tranquilla sotto quell’aspetto.

Bene! In questo articolo ho riassunto le cose essenziali, i cambiamenti essenziali che ho riscontrato in questi 3 anni! Prossimante vi parlerò della vita sociale che , anticipando, non è per niente semplice!

Ciao alla prossima!By Floriana

Comments are closed.

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies
ItalianoEnglishDeutschEspañol
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: