PASSI BUROCRATICI COME MUOVERSI - Trasferirsi a Gran Canaria

Chiamaci +34 617.374.130

Home » trasferirsi a gran canaria » arrivo a gran canaria » PASSI BUROCRATICI COME MUOVERSI

PASSI BUROCRATICI COME MUOVERSI

Avendo raggiunto una certa conoscenza su come muoversi dopo l’arrivo sull’isola , sono pronta a parlarvi dei passi burocratici da fare per richiedere i documenti essenziali , NIE, empadronamiento ,conto corrente bancario ,la linea internet ,la richiesta della residenza ,la tessera sanitaria e il medico di famiglia. Alcune cose cambiano nel caso siate lavoratori dipendenti o autonomi . In questa guida non sono compresi i pensionati in quanto per loro c’è un’altra trafila da fare …per questo vi rimando al link Passi per il trasferimento del pensionato

passi burocratici

PASSI BUROCRATICI PER I LAVORATORI DIPENDENTI:

  1. Acquisto di una sim spagnola ricaricabile (viene rilasciata con sola carta di identità) Link utili per gran canaria troverete molte compagnie telefoniche
  2. Trovare casa con contratto minimo di 1 anno (al di sotto dell’anno l’ayuntamiento non rilascerà l’empadronamiento , nei contratti c’è la possibilità di inserire una clausola che vi da la possibilità di abitarvi minimo 6 mesi e con un preavviso di un mese al proprietario lasciarla prima dell’anno senza rischiare di perdere la fianza)
  3. Trovato casa potrete recarvi in ayuntamiento e chiedere l’empadronamiento cerca ayuntamiento
  4. Potrete ora aprire un conto corrente spagnolo per turisti (alcune banche chiedono il NIE altre no ) per quello che so la Caixa non lo chiede.Quando avrete la residenza potrete farlo trasformare in conto residenti.
  5. Cercare un posto di lavoro (a questo link troverete qualche sito di annunci) Link utili per gran canaria
  6. Trovato un posto di lavoro (con contratto o pre -contratto) potrete recarvi alla polizia nacional per chiedere il NIE , vi verrà rilasciato quello valevole 3 mesi su certificato bianco.
  7. A questo punto avrete conto corrente e NIE quindi potrete chiedere una linea internet per casa .Un consiglio in merito…se pensate che il posto dove abitate non sia definitivo potrete avere una linea internet di quelle portatili ,con router normale ma che gira in 4G su Orange ..molto veloce è mette a disposizione 100 GB  per € 29,95 al mese ..si richiede esclusivamente online e vi arriverà modem e sim a casa in 3 giorni lavorativi . Amena
  8. Una volta che avrete il lavoro e NIE il titolare vi chiederà di recarvi in oficinas de seguridad social i quali vi rilasceranno un numero che non è altro che la posizione INPS dove verranno versati i contributi e che vi darà anche accesso alla sanità pubblica in canaria. Sanità pubblica Canarie e Seguridad social
  9. Arrivata la seguridad social per mezzo raccomandata ,con il numero assegnatovi potrete recarvi al centro de salud di zona per richiedere la tessera sanitaria e il medico di famiglia che vi verrà fornito da subito con la tessera. per usufruire del medico di famiglia dovrete prenotare la visita telefonicamente oppure tramite internet a questo link Cita Previa
  10. Passato 1 mese dall’inizio dell’attività lavorativa (che dovrà essere regolare di contratto di almeno 6 mesi )e dal pagamento di 1 busta paga, potrete recarvi in polizia nacional per chiedere la residenza ,dove portando i documenti richiesti da questi ,dovrete dimostrare di aver avuto un guadagno di minimo € 500  e vi verrà rilasciata la tarjeta verde valevole 5 anni (NIE VERDE)
  11. Ultima azione di passi burocratici è l’iscrizione all’AIRE che potrete effettuare trascorsi 12 mesi in canaria o da subito se preferite.

 

PASSI BUROCRATICI PER LAVORATORI AUTONOMI:

  1. Acquisto si una sim spagnola ricaricabile (viene rilasciata con sola carta di identità) Link utili per gran canaria troverete molte compagnie telefoniche
  2. Trovare casa con contratto minimo di 1 anno (al di sotto dell’anno l’ayuntamiento non rilascerà l’empadronamiento , nei contratti c’è la possibilità di inserire una clausola che vi da la possibilità di abitarvi minimo 6 mesi e con un preavviso di un mese al proprietario lasciarla prima dell’anno senza rischiare di perdere la fianza)
  3. Trovato casa potrete recarvi in ayuntamiento e chiedere l’empadronamiento cerca ayuntamiento
  4. Potrete ora aprire un conto corrente spagnolo per turisti (alcune banche chiedono il NIE altre no ) per quello che so la Caixa non lo chiede.Quando avrete la residenza potrete farlo trasformare in conto residenti.
  5. A questo punto potrete recarvi in polizia nacional e chiedere il NIE per apertura attività,vi verrà rilasciato quello valevole 3 mesi su certificato bianco.
  6. Il prossimo passo sarà quello di recarsi da un commercialista per darsi di alta (aprire la partita IVA) che si occuperà anche di aprire la seguridad social dove voi come autonomi verserete i contributi e avrete diritto alla sanità pubblica.Va detto che gli autonomi per i primi 18 mesi avranno una agevolazione fiscale , per questo vi riporto al link La Fiscalità alle canarie
  7. A questo punto avrete conto corrente e NIE quindi potrete chiedere una linea internet per casa .Un consiglio in merito…se pensate che il posto dove abitate non sia definitivo potrete avere una linea internet di quelle portatili ,con router normale ma che gira in 4G su Orange ..molto veloce è mette a disposizione 100 GB  per € 29,95 al mese ..si richiede esclusivamente online e vi arriverà modem e sim a casa in 3 giorni lavorativi . Amena
  8. Saranno passati una ventina di giorni ed il commercialista vi chiamerà per andare a ritirare nel suo studio il numero di seguridad social . Con il numero assegnatovi potrete recarvi al centro de salud di zona per richiedere la tessera sanitaria e il medico di famiglia che vi verrà fornito da subito con la tessera. per usufruire del medico di famiglia dovrete prenotare la visita telefonicamente oppure tramite internet a questo link Cita Previa
  9. Passati almeno 3 mesi dall’inizio dell’attività lavorativa e dal pagamento di 3 mensilità di seguridad social, potrete recarvi in polizia nacional per chiedere la residenza ,dove portando i documenti richiesti da questi ,dovrete dimostrare di aver avuto un guadagno di minimo € 1500 nel trimestrale e vi verrà rilasciata la tarjeta verde valevole 5 anni (NIE VERDE).
  10. Ultima azione di passi burocratici è l’iscrizione all’AIRE che potrete effettuare trascorsi 12 mesi in canaria o da subito se preferite.

Ribadisco che questa guida è relativa ai lavoratori dipendenti o autonomi. qualcuno si chiederà come sono i passi nel caso si voglia vivere sulle isole senza lavorare . Basterà , a tal proposito, aprire una assicurazione sanitaria privata Link utili a gran canaria e dovrete versare su un conto corrente spagnolo , per ogni persona del nucleo familiare , la somma aggiornata ad oggi di € 5122,60 . Se invece voleste presentare un conto italiano dovrete far fare una traduzione dell’estratto conto in spagnolo . La somma di denaro dovrà risultare in ambedue i casi depositato da almeno 6 mesi , se no non lo accetteranno. Con queste 2 opzioni avrete accesso da subito alla residenza (NIE Verde).

Una precisazione sul certificato bianco (NIE BIANCO)

Quando si dice che vale 3 mesi , sappiate che non è il codice identificativo che scade , quello sarà abbinato alla vostra persona per sempre…quello che scade è il certificato , cioè il foglio bianco su cui viene stampato il codice . Noi viviamo a gran canaria da 7 mesi e non abbiamo chiesto ancora la residenza …stiamo utilizzando il certificato scaduto in tutti gli uffici per qualsiasi necessità ( ad esempio abbiamo acquistato una macchina , fatto il passaggio di proprietà, abbiamo fatto il passaggio di immatricolazione dell’auto portata dall’Italia ). Quello che non permettono con il certificato scaduto è il cambio di empadronamiento nel caso voleste cambiare casa , quindi rimarrete empadronati al primo indirizzo fino a che non comunicherete al comune che state andando a chiedere la residenza e per chiederla avrete bisogno dell’ empadronamiento corretto. Oppure, se chiedete un qualsiasi certificato, al comune non lo rilasceranno se non siete residenti e presentate la tarjeta verde ; ma se chiedete un certificato di residenza, al posto di questo, il comune potrà rilasciare il volante de empadronamiento che certifica dove state abitando . Nel caso in cui un qualsiasi ufficio vi faccia storie per il certificato scaduto , fatevi rilasciare una giustificazione su carta intestata da quest’ultimo per poter andare in polizia e farvi stampare un nuovo certificato che durerà altri 3 mesi .

Concludo sperando che questa guida possa essere utile a tutti voi che mi seguite , e per qualsiasi dubbio non esitate a contattarmi !!!

2 Responses so far.

  1. Moreno S ha detto:

    Molto utile ho capito quasi tutto,non ho capito ,se esistono appartamenti ammobiliati da affittare,e dove conviene andare a vivere,vivendo bene,e con buona sanità e servizi.

    • admin ha detto:

      Buongiorno Moreno,gli appartamenti sono quasi tutti ammobiliati specie al sud dell’isola che è zona turistica…al centro e nord diciamo che è misto,moltissimi sono ammobiliati e altri con almeno la cucina..le zone migliori per vivere sono il centro isola e il nord (in capitale o zone limitrofe) dove non manca assolutamente niente. In zona sud è bello per il clima perchè c’è sole 365 giorni all’anno, ma dopo 15 mesi che vivo in questa zona comincio ad essere un pò stufa…c’è sempre aria di vacanza, non si ha una socializzazione con le persone del posto e per chi lavora direi che è molto importante averne.Poi questa zona è estremamente cara, quindi a chi arriva da Italia dico meglio altre zone!

Rispondi

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies
ItalianEnglishDeutschSpanish
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: